Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.bpa.pd.it/home/site/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

A rischio chiusura il Sistema Bibliotecario Provinciale Padovano

 

libri-colorati

 

A RISCHIO CHIUSURA IL SISTEMA BIBLIOTECARIO PROVINCIALE PADOVANO

 

Da tempo è in atto un percorso istituzionale che prevede prima la trasformazione e poi la soppressione delle Province, le quali, come previsto dalla Legge n. 56 del 7 aprile 2014, nella fase attuale si trovano ad aver assegnate solo alcune "funzioni fondamentali". Ma tale Legge, all'articolo 1 comma 85, non ha previsto tra esse quelle riferite ai servizi bibliotecari.

Nel contempo la medesima Legge n. 56, all'articolo 1 comma 89, prevede che le Regioni possano attribuire funzioni provinciali diverse da quelle fondamentali, al fine di conseguire le finalità di individuazione dell'ambito territoriale ottimale di esercizio per ciascuna funzione, di miglioramento dell'efficacia nello svolgimento delle funzioni fondamentali da parte dei Comuni e di valorizzazione di forme di esercizio associato di funzioni da parte di più Enti Locali.

Tale previsione è stata ribadita dall'Accordo sottoscritto da Stato, Regioni, Comuni e Province nella seduta della Conferenza Unificata dell'11 settembre 2014, in particolare alla lettera c) del punto 9.

Purtroppo però le Regioni, che avrebbero dovuto decidere quali funzioni ulteriori attribuire alle Province prima entro il 31.12.2014 e poi entro il 31.03.2015, non hanno deciso e quindi le Province si trovano a non avere più competenze sulle biblioteche.

Il rischio concreto è quello che alcuni servizi, come per esempio la circuitazione dei libri fra le 5 reti bibliografiche della provincia di Padova, vengano a cessare nel 2016 e questo perché la Provincia di Padova potrebbe essere nelle condizioni di non dar più seguito all'accordo di collaborazione con il Consorzio "Biblioteche Padovane Associate", consolidato ormai da molti anni, ponendo fine in tal modo al Sistema Bibliotecario Provinciale Padovano, caratterizzato fin qui da un'organizzazione fondata sui principi della cooperazione, della condivisione e della compartecipazione organizzativa da parte di 85 Comuni padovani, titolari dei servizi bibliotecari del territorio provinciale.

Già il 22 settembre del 2014 l'Assemblea consorziale aveva lanciato un grido d'allarme approvando una mozione che però rimase inascoltata.

Poche settimane fa, degli utenti delle biblioteche bellunesi hanno lanciato una petizione per chiedere che la Regione Veneto legiferi e salvi i sistemi bibliotecari provinciali.

Il 12 marzo scorso, è andato in onda sul TG3 Veneto un servizio nel corso del quale si è dato conto delle preoccupazioni espresse dalla Provincia di Rovigo e dai bibliotecari della rete 2 della provincia di Padova.

Qui potete trovare la documentazione relativa. Buona lettura!

 Deliberazione di Assemblea Consorziale n. 9 del 22 settembre 2014: Mozione

 Appello dei Bellunesi alla Regione Veneto

 

 

Questo sito utilizza i cookies per rendere possibile il corretto funzionamento del sito web. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.